top of page

Counseling: la crisi contiene già la soluzione

Aggiornamento: 11 apr


Giulia Scandolara Counseling online, lettura dei tarocchi online, tarologa


Vuoi cambiare in meglio la nostra vita. Ma non penseresti mai che, la difficoltà che vivi, sia proprio la soglia per il cambiamento. Anzi: la soglia del cambiamento che stavi aspettando.


Possiamo definire crisi:

  • una relazione che non ti va più bene

  • un lavoro che ti annienta

  • il nuovo che avanza e che devi scegliere (ma che incute paura)

  • una situazione nuova che ti mette a dura prova


Counseling online: ti porto ad attraversare la crisi

Quello che spesso chiami problema è semplicemente un rito di passaggio, camuffato sotto l’aspetto di un evento comune. Questo evento comune può essere: un lutto, un incidente, un cambiamento di percorso o una relazione tossica.


Dietro all’apparente normalità di ognuno di questi scenari si muove un mondo più sottile, impalpabile. Ed è il mondo dell’anima, che desidera fare esperienze sempre più evolute.


Counseling: ti aiuta a riconoscere le sfide per un’evoluzione interiore

Se tu non fossi in difficoltà in un determinato ambito della tua vita, non ti accorgeresti nemmeno di quelle cose che, per il tuo stesso bene, vanno cambiate.


È tempo di capire, forse, che il cambiamento e la parola crisi combaciano. Non solo.


Ogni problema ti conduce alla soglia di un nuovo inizio. È così che, ad esempio, il lavoro che ti sta stretto/a ti porta verso la professione disegnata su di te.

Ancora, è attraverso le asperità delle difficoltà affettive in amore, che il mondo dell’anima ti vuole ricondurre alla relazione che più ti compete. Possiamo passare da un lato all'altro, attraversando il ponte della sfida. E possiamo farlo insieme attraverso il Counseling.


Ciò che chiami problema

Quello che noi chiamiamo erroneamente “problema” non è altro che la possibilità di un’elevazione della coscienza, un’opportunità offerta dalla vita attraverso i fatti della quotidianità.


Ogni evento che ci accade ha infatti una componente puramente terreste, ma cela sempre un risvolto più sottile, collegato a ciò che, dell’esistere, è invisibile.


La configurazione del tuo problema non è altro che la manifestazione di un volere più elevato che, in modo più o meno marcato, ti dice: "è tempo di cambiare".

Se attraversi la tua crisi – sia essa lavorativa o affettiva – ti renderai conto che sarà come salire di un piano. Non rifiutare le asperità della sfida che hai di fronte, qualunque essa sia. Inizia con l’abbracciare il tuo problema, come fosse un amico, un alleato della tua crescita personale.


Counseling: come si attraversa una crisi?

A questa domanda non posso che rispondere con un’esclamazione estremamente gestaltica: le crisi si attraversano proprio attraversandole.


Non c’è una strategia per saltare a piè pari l’esperienza spigolosa che ti si è parata di fronte.

Vivere una crisi interiore significa permettere al dolore di esistere. E questo ti eviterà inutili sofferenze. La sofferenza, infatti, non è altro che una resistenza al cambiamento. Nella relazione d'aiuto chiamata Counseling, poi, scopriamo insieme verso quale nuovo orizzonte di vita ti spinge il dolore.


Quando accetti anche le emozioni dolorose, allora ti è più facile attraversare il fiume del rinnovamento personale, e approdare alla riva opposta rispetto a quella in cui ti trovi ora.


Counseling online: poche sessioni per fluire

Fluire: è questa, la parola chiave, quando diventa impossibile lasciare che le cose restino come sono. Le soluzioni sono già disseminate lungo questa fase di passaggio. Ecco perché, l’unico modo per superare una crisi è attraversarla.


Attraversandola avrai l’occasione di intendere tutti i micro e macro-insegnamenti di cui necessiti per crescere.


Il passo della fiducia

Di recente, attraverso il mio profilo Instagram ho fatto un sondaggio per capire cosa le persone avessero bisogno al fine di poter affrontare il proprio cambiamento.


Alla domanda “Di quale aiuto avresti bisogno?” le risposte più votate sono state:

  • più chiarezza interiore

  • coraggio

Sembra incredibile ma, entrambi i fattori arrivano solo nel momento in cui si è disposti ad attraversare la propria crisi, guardandola in faccia. Ci tengo a spiegartelo attraverso gli arcani, e citando qui due passaggi archetipici per tutti. Andiamo a vederli insieme.


Fare tante piccole scelte allena la chiarezza interiore

C’è un momento in cui, nella nostra evoluzione, siamo chiamati a compiere una scelta. Da dove arriva, la chiarezza interiore, se non dalla capacità di iniziare a compiere tante piccole scelte? È quello che ci spiega l’arcano Lamoureaux (l’innamorato).


Giulia Scandolara Counseling online, lettura dei tarocchi online, tarologa

Non è necessario partire subito dalle grandi decisioni, o “dalla grande decisione” che, in qualche modo, ti aspetta al varco. Piuttosto, inizia a praticare la tua capacità di scelta mettendo ordine ai contorni della tua vita, per portarti, piano piano, al centro delle cose che ti richiedono il grande salto.


Aggiungo un dettaglio.


Nelle nostre crisi e sfide abbiamo due grandi insegnanti. Il primo è Le Pape, un insegnante buono e paterno, che ci mostra le sfide e le prove da superare, in modo gentile e conciliante. Ma cosa succede, se non prendiamo una posizione, e se procrastiniamo la nostra scelta?


Quelle stesse lezioni che abbiamo da apprendere, attraverso “piccoli fatti quotidiani”, ci vengono impartite in modo più aspro e pungente da un altro tipo di insegnante: Le Diable (Il diavolo).

In buona sostanza, se non la capisci "alla prima volta", se non cambi la tua situazione in tempi di pace (dove sei anche consapevole di dover fare un cambiamento), beh, se non cambi arriva un altro maestro, violento, crudo, e spesso spietato.


Come si diventa coraggiosi?

Per spiegarti come mai sia così difficile essere coraggiosi, mi aiuto ancora una volta con un altro passaggio degli arcani minori. Le Diable, che precede La Maison Diev (la Casa Dio, carta del talento e dell’opportunità) è il test a cui dobbiamo dire “no grazie”. Facciamo un esempio.


Hai un lavoro che ti consente di guadagnare bene, ma ti toglie la gioia di vivere. Oppure: sei in una relazione sessualmente molto appagante, ma priva d’amore. Queste sono le crisi di chi, ad esempio, nelle letture di tarocchi, lamenta di non riuscire a superare il proprio momento di difficoltà.

Ma dove sta, esattamente, la difficoltà? Risiede nella fatica di dire “no, grazie” a ciò che non ci rende felici, e che invece ci compra, su un principio di istinti bassi (la convenienza economica, la relazione sessuale).


Giulia Scandolara Counseling online, lettura dei tarocchi online, tarologa

Colui o colei che è in grado di dire “no, grazie” a Le Diable, è archetipicamente chiamat* a compiere il passo della fede (o passo della fiducia). Sarebbe a dire che no, non sa ancora cosa l’attende, dopo la relazione tossica e il lavoro che non ama più, ma sceglie di fidarsi della vita dicendo no ai compromessi alienanti.


Counseling e tarocchi: ti sostengono, nel passo della fede

Per tutti coloro che compiono questo passo della fede, ecco che c’è la possibilità di far esperienza del coraggio, e non solo. Si approderà, proprio grazie a un coraggioso passo nell’ignoto, verso la giusta relazione, il lavoro desiderato, la giusta via per sé.


Le sfide, come le crisi, vanno quindi affrontate perché sono esse stesse meri espedienti che ci donano coraggio e chiara visione. E l’evoluzione che volevamo per noi. Sono questi, i veri doni che si conquistano, dopo una crisi, grazie alle crisi stesse. Non lo trovi meraviglioso?


Giulia Scandolara - Tarologa professionista, Gestalt e Art Counselor




Comentarios


bottom of page