top of page

Ascolto profondo e ritmi naturali

Aggiornamento: 11 mar


Giulia Scandolara, Counseling online, ascolto e orientamento, relazione d’aiuto a breve termine, Counselor

Ascolto. Oggi aiuto le persone a fermarsi, riappropriandosi così del proprio tempo e dei propri talenti. Ma cambiare direzione, imparare ad andare piano e invertire la rotta, non è semplice per nessuno.


Ascolto e fretta non stanno insieme

Là fuori, tutto sollecita all'insoddisfazione e all'ansia di prestazione. Pare che dobbiamo fiorire, fare cose, sì, ma sempre di corsa! Purtroppo, orientare le persone che hanno fretta è impossibile. Si sciupa solo la complessità dei propri doni.


Ascoltarsi: per farlo, serve allenamento

Arrivo da una famiglia dove la fretta è sempre stata considerata come una buona abitudine. Arrivo da una regione, la Lombardia, dove le persone hanno imparato geneticamente a mettersi fretta da sole.


Mi sono chiesta molto presto: quanto e come si può vivere a questo ritmo?


Per anni ho fatto il mio bel pezzo di maratona sotto stress. Poi, la sfida è stata fermarsi, rallentare, ascoltare profondamente le mie esigenze. E seguirle. Non lo fa quasi nessuno, perché cambiare costa fatica, ci mette nella condizione di avere incognite e solitudine.

Counseling: l'ascolto profondo, per rallentare

Eppure, rallentare, e imparare a capirsi, ascoltandosi, mi sembra sempre l'unico viaggio sensato. Ecco perché, in modo personale, invito le persone all'ascolto profondo. Negli anni passati l'ho fatto soprattutto con l'arteterapia. Serve a riconnettersi con l'anima.


Ascolto delle parole che curano

Nel Counseling online la parola si fa terapeutica. Credo sia la risoluzione creativa più potente. Ma le consulenze, in questi anni, si sono fatte ardue. Perché le persone hanno sempre più fretta.


Giulia Scandolara, Counseling online, ascolto e orientamento, relazione d’aiuto a breve termine, Counselor

Ascoltare i ritmi naturali

Quando le persone che ascolto hanno fretta di arrivare alla meta, le invito a riflettere sui ritmi naturali. Oggi vivo in mezzo agli ulivi, e ho negli occhi, ogni giorno, la calma perseveranza di queste piante secolari.


La natura non ha urgenze. Piuttosto, asseconda un ritmo. Alcune piante nascono prima, mentre altre hanno bisogno di più tempo. In ogni caso nessuna pianta brucia le tappe. E noi? Avendo fretta, allunghiamo il percorso.

La natura ci insegna a fare ritorno ad un ascolto profondo. Riprendere dimestichezza con il respiro, ascoltarsi passeggiare: non sono pratiche inutili e superficiali. Ma risvegli.


Ci si risveglia dall'ansia della riuscita (devo essere, devo diventare, devo raggiungere) ristabilendo anche in noi stessi un certo ritmo naturale. Il bagno tra i suoni della natura è il primo passo per esercitarsi alla pratica del ritorno.



Giulia Scandolara, Counseling online, ascolto e orientamento, relazione d’aiuto a breve termine, Counselor

La pratica del ritorno

La pratica del ritorno è un modo per rimettere la propria persona in profonda sintonia con il tempo, per vivere bene questa dimensione. La relazione con il tempo, nella pratica del ritorno, diventa calma e intima.


Ascolto e senso del tempo

Nella pratica del ritorno si ristabilisce la presenza che ancora manca, e si inizia a guarire dall'ossessione di ottenere subito dei risultati. Prima ancora dei propri obiettivi professionali o personali ha senso imparare a far pace con il tempo.


Qualsiasi progetto che inizi senza un ritmo naturale, è destinato ad una battuta di arresto, utile proprio al recupero di quei ritmi sottovalutati e trascurati. Praticare il ritorno a sé, altrimenti, è qualcosa che vi viene imposto dai malanni.

Se subentra l'ansia di prestazione, se scendiamo troppo a compromessi con fatti che ci divorano l'anima, allora è tempo di fermarsi.



Giulia Scandolara, Counseling online, ascolto e orientamento, relazione d’aiuto a breve termine, Counselor

Ascolto: ti dedichi tempo?

Prima di andare avanti a progettare il nostro lavoro, abbiamo bisogno di recuperare l'intelligenza dei ritmi naturali interiori.


Una volta recuparata l'ampiezza del nostro respiro, possiamo portare la sapienza dei ritmi naturali nel lavoro, nelle relazioni, e in tutta la nostra vita.


Passa del tempo a riparare la tua relazione con il ritmo interiore. Elimina la fretta, in natura. E se hai bisgono di un aiuto, sentiamoci.





Comments


bottom of page