top of page
  • Immagine del redattoreGiulia

Counseling: saper stare nel conflitto



Qualche giorno fa ascoltavo l’intervento di Michela Murgia al Salone del Libro. Le sue parole mi hanno portata a riflettere su alcuni aspetti del mio lavoro di Counselor.


Cito l’intervento di Murgia, e piano piano ti spiego perché è importante saper abitare i nostri conflitti:


"Se dico qualcosa per contrastare un’altra donna è subito la zuffa tra le gatte, il cat fighting. Se due uomini discutono tra loro è un podcast. Dalle donne ci si aspetta meno conflitto in generale su qualsiasi tema, e che prendano posizioni il più possibile delicate: «si va beh, però, stiamo dicendo la stessa cosa, ma con toni diversi». Non stiamo dicendo la stessa cosa. Stiamo dicendo due cose diverse e io difendo la mia posizione. Il fatto che tu non sia in grado di sviluppare un contenuto di senso, da un conflitto, denuncia la tua incapacità dialettica. Non la mia posizione eccessiva. Cioè, io ho il diritto di esprimere una posizione netta. Se tu non la reggi e pensi subito, oddio questa mi sta attaccando, ragazzi, ci son gli analisti. Si va in analisi, per cose così. Imparate che il conflitto fa parte del vivere insieme, in democrazia. La democrazia si fonda sul conflitto. Noi andiamo a votare perché lei possa votare A, lui possa votare B, lei possa votare C. Noi, quando entriamo nelle cabine elettorali, ci entriamo per conflitto. Se tu non puoi esprimerti conflittualmente, significa che non vivi in una democrazia.


Ebbene, durante la relazione d’aiuto mi capita di trovare persone che non reggono il conflitto. Il conflitto non va temuto, ma va utilizzato per crescere!


Attraverso il conflitto appartengo

Si pensa erroneamente che, l’esprimere una riflessione diversa, e a volte netta, sia un attacco alla persona. Mentre invece, nello scambio di idee, è naturale vivere la conflittualità. Essere in conflitto con qualcuno non significa giudicare o attaccare l’altra persona.


Significa esprimere un pensiero diverso, e permettere a due pensieri opposti di esistere, creando un dibattito. E il dibattito porterà anche all’apertura di nuovi punti di vista. Da un conflitto nascono anche nuovi orizzonti di vita.

Quando una persona si offende perché esprimo un’idea diversa dalla sua, è perché solitamente pensa di essere attaccata. Anzi, si sente attaccata. Sbagliatissimo. E questo è l’esempio di come un’emozione possa anche essere figlia di un retaggio pedante o una credenza.


Pensarla diversamente: non è un attacco personale

Questa percezione (sentirti attaccati quando l’altra persona esprime un’idea diversa) arriva da una mancata capacità di saper confliggere. Arriva da un giudizio stesso, che si ha, sul conflitto. Il conflitto è male. L’accordo è bene. La persona che si offende, e si ritira dalla relazione, quando l’altr* esprime un’idea diversa, denota anche una grande insicurezza personale (che non bisogna mai usare a proprio vantaggio, ma che certamente impedisce il dialogo).

Non è il conflitto, a impedire il dialogo. Ma è il giudicare male (e usare male) il conflitto, che impedisce il dialogo tra persone.

Quando si vive bene il conflitto, allora è possibile sfruttarlo a proprio vantaggio, accogliendo le sue aperture su nuovi orizzonti di vita. Grazie al Counseling puoi imparare a stare nei conflitti usandoli a tuo favore, per crescere.


Essere in conflitto con una persona

Il conflitto che abbiamo con una persona non ci deve spaventare. Perché, spesso, da quel conflitto ci passa anche tanto amore. Amore che, magari, oggi è finito, amore che va lasciato andare.


Quando sei in conflitto con una persona della tua vita, resta nel conflitto, abita quel territorio scomodo, per capire come andare oltre la difficoltà. A volte si ha paura di confliggere perché si teme la fine della relazione. Ma, anche questo, è a volte un bene, se ad esempio la relazione non rende più felici.


Non c'è mai nulla di sbagliato, nel conflitto. Vi è piuttosto, l'indicazione di un nuovo approdo da raggiungere, e che dobbiamo avere la pazienza di raggiungere.

Il supporto del Counseling aiuta la persona a sostenere i propri conflitti, ora interiori, ora relazionali. Attraversare il conflitto significa approdare finalmente a scelte sentite e in connessione con sè.


bottom of page