top of page
  • Immagine del redattoreGiulia

Lettura tarocchi: cosa chiedono le persone a Google


Giulia Scandolara tarologa, i tarocchi sono veritieri

Le persone fanno un sacco di domande. Non solo ai tarocchi, ma soprattutto a Google. Chi cerca cosa? Tante persone desiderose di fare chiarezza cercano di capire se possono fidarsi o meno "delle carte". E cercano anche di comprendere da chi andare, per farsele leggere.


Oggi ho selezionato le domande più gettonate – quelle che forse anche tu fai a Google – per fornire le mie risposte. Partiamo.


“I tarocchi sono veritieri?” o “I tarocchi sono attendibili?”

Assolutamente sì, ma dobbiamo fare alcune specifiche:

  • Non sono veritiere quelle letture dei tarocchi che hanno la domanda posta al futuro

  • Non sono attendibili le letture fatte dai centri di cartomanzia (come anche dalle cartomanti di Instagram) perché l’unico obiettivo dei centri di cartomanzia è mantenere viva la fiamma della speranza, e far richiamare la persona in eterno

  • Non vanno prese in considerazione quelle letture dei tarocchi che non sono fatte con tarocchi non marsigliesi; il mondo è pieno di gente che legge i tarocchi con il mazzo sbagliato


I tarocchi sono veritieri e attendibili quando:
  • È attendibile la persona che fa la lettura (scegliete una persona che sia professionale, che ci metta la faccia, con un nome e cognome veri, che abbia studiato seriamente i tarocchi, e che spieghi come lavora)

  • Le domande poste sono al presente, nella migliore tradizione introspettiva della tarologia, il cui compito è dare voce all’interiorità, portando a galla le immagini e le risposte già presenti nel/la consultante

  • La lettura è fatta con i tarocchi di marsiglia

“I tarocchi funzionano?”

La domanda è molto simile a quelle appena viste. Funzionano eccome, e sono uno strumento indispensabile per la nostra evoluzione, perché ci mostrano:

  • A che punto siamo del nostro cammino di vita

  • Cosa è favorevole fare, per noi, in relazione alla domanda posta

  • Cosa è meglio evitare, contestualmente al quesito del/la consultante


Proseguo, rispondendo ad altre domande che le persone fanno a Google.


“La cartomanzia è attendibile?”

No, perché si basa su un pronostico che non ha a che vedere con il consultante. Non c’è alcuna interazione con la persona che chiede la lettura (malissimo, perché è impossibile fare una lettura senza interazione con il consultante).


La cartomante, come figura folkloristica, è sempre vissuta surfando le paure della gente. Le può sparare grosse, soprattutto quando lavora sotto pseudonimo. Può millantare di saper leggere il futuro quanto vuole (ed è un problema) perché tanto non c’è nessuno che la possa contraddire su questo terreno.


“le cartomanti sono affidabili?”

Ovviamente no. Ma forse dovrei togliere “ovviamente”, dal momento che 8 milioni di italiani si affidano a maghi e cartomanti come se fossero attendibili. È gente che campa sulla paura delle persone.


Ma allora, la domanda sorge spontanea: da chi farsi leggere i tarocchi? Dalle tarologhe e dai tarologi. Ovvero da coloro che utilizzano in modo serio i tarocchi, senza fare predizioni.

I tarologi sono professionisti che usano il mazzo giusto, e che hanno un metodo di lettura basato sui codici antichi e millenari di cui gli arcani (tutte le 78 carte, o lame) sono portatori.


Ah! Occhio: molte cartomanti dicono di essere tarologhe. Quindi: guardate veramente bene la persona, prima di fare la consulenza.


“lettura carte online: funziona?”

Sì, perché non decade mai la sincronicità, il vero elemento e principio che governa e regola tutta la lettura dei tarocchi.


Occhio però, la lettura dei tarocchi online funziona:

  • Se non andiamo dalle cartomanti

  • Da persone che dicono di poterci leggere i tarocchi via chat (cosa impossibile)

  • Se vogliamo vedere i sentimenti di altre persone (la lettura è per te)

  • Insomma: cerchiamo una tarologa (presente!) o comunque un professionista serio che ci metta la faccia e lo studio

“tarocchi futuro immediato”

Questa richiesta fatta a Google – che non è nemmeno una domanda – lascia davvero il tempo che trova. Farsi leggere i tarocchi non è (lo ripeterò finché campo) guardare il futuro – che, tra l’altro, costruiamo noi, restando nel tempo presente.



Giulia Scandolara, lettura dei tarocchi. chi legge i tarocchi, i tarocchi online sono veritieri


“dopo quanto si avverano i tarocchi?”

Non c’è nulla che si avvera. I tarocchi sono immediati, e portano a galla, nel presente, quelle verità che la persona sta cercando, per capire quali scelte compiere.


“tarocchi del sì e del no”

Questa è la domanda che reputo più buffa – chiedo venia – perché mi ricorda sempre una canzone di Fiorello. A parte questo: non esistono i tarocchi “del sì e del no”. Ma esistono domande che ci permettono di vedere se una situazione è giusta o no.


Le domande che consiglio sempre io sono:

  • È giusto per me accettare quel lavoro?

  • Faccio bene a continuare la relazione con…?

  • Quella è la casa adatta a me?


Gli arcani che concludono la stesa sono quelli che determinano il sì o il no, se è favorevole per noi ‘quella cosa o persona’. Esempio. "Faccio bene a continuare la relazione con P.?" Con un Le diable a fine lettura: no.


“come leggere i tarocchi da soli”

Non è possibile leggere i tarocchi da soli. Ed ecco perché, se ad esempio fai una lettura “da te”, per vedere se è sì o no su un certo argomento, potresti comunque sbagliarti nel leggere gli arcani.


Gli arcani funzionano per sequenze e per sguardi, oltre al fatto che cambiano significato in base alla posizione.

Quindi: “consultare i tarocchi” da soli fa rima con “percularsi” – ovvero prendersi in giro rischiando di mentire a sé stessi. Tutto chiaro? Speriamo...


Giulia Scandolara - Tarologa professionista, Gestalt e Art Counselor



bottom of page