top of page

Tarocchi per crescere: tarocchi marsigliesi

Aggiornamento: 25 mar 2023



I tarocchi marsigliesi sono gli unici tarocchi da utilizzare per crescere. Non solo in modo spirituale, ma anche concretamente, nelle sfide di tutti i giorni.


Devi sapere che non tutti i mazzi di tarocchi vanno bene per la lettura. Escludiamo i tarocchi di stampo moderno, come quelli di Wayte, ed escludiamo anche i gettonati Visconti-Sforza.


Se devi richiedere una lettura dei tarocchi, è bene quindi informarsi anche sul tipo di mazzo utilizzato dalla persona che eseguirà la tua sessione tarologica.

Parto dal presupposto che tu sappia già la differenza tra cartomanzia e tarologia.


Ma è anche vero che, non tutte le tarologhe sono davvero tali. La bontà di una professionista, in ogni caso, si accompagna anche al tipo di mazzo utilizzato. I tarocchi marsigliesi sono il mazzo giusto per la lettura dei tarocchi che vuoi ricevere.


Tarocchi, come sceglierli

Quale mazzo di tarocchi scegliere, se invece sei alle prime armi, e sei tu che vuoi fare la lettura dei tarocchi? Di certo troverai appetibili tantissimi mazzi: i tarocchi degli angeli, oppure i tarocchi dell’amore. Ti chiederai: tarocchi o sibille?


Lascia perdere angeli, sibille e tutto quello che può avere un fascino esoterico… senza essere davvero al tuo servizio. Se vuoi il tuo primo mazzo di tarocchi, punta anche in questo caso ai tarocchi marsigliesi.

Come vedrai, anche di marsigliesi ce ne sono tanti mazzi. Ma in questo caso perché si tratta di un canone incisorio che si è tramandato per molte generazioni.


In ogni mazzo, anche se alcuni piccoli dettagli cambiano, puoi almeno esser certo/a del fatto che gli arcani maggiori siano davvero nell’ordine giusto. E che gli arcani minori non subiscano vere e proprie manomissioni. Cosa che non possiamo dire per quei mazzi di tarocchi che si possono definire come moderni. Come i Rider-Wayte.


Nei tarocchi Rider Wayte, ad esempio, l’Arcano della giustizia non è più il numero VIII, come dovrebbe essere. Ma è l’arcano XI. I mazzi moderni come quello di Wayte reinterpretano quindi dei codici millenari invece indispensabili, nella loro originalità.




Tarocchi o sibille?

Questa domanda non dovresti nemmeno portela. Tra tarocchi e sibille trionfano sempre i Tarocchi (di marsiglia). Il motivo è semplice. Le sibille sono anch’esse un mazzo moderno.


In questo caso, poi, abbiamo a che fare con uno “strumento” – o meglio, dovremmo dire con un gioco – che non ha nemmeno una storia consolidata.

Le sibille sono uno degli strumenti prediletti della cartomanzia, e vengono erroneamente utilizzate per divinare. Erroneamente, perché non è possibile prevedere il futuro. Non solo. sarebbe decisamente meglio imparare a costruirlo, attraverso delle corrette letture di tarocchi.


Come interpretare i tarocchi

Per chi è alle prime armi, è impensabile parlare già di lettura dei tarocchi. Prima occorre conoscere ogni arcano, imparando a collocarlo nel viaggio rappresentato dagli arcani maggiori.


Anche in questo caso, parlando di letture, dobbiamo evitare di avventurarci in strani tipi stese. La lettura a croce celtica, o altri tiraggi folkloristici vaneggiano l’uso dei tarocchi marsigliesi. Che parte sempre dalla lettura a tre carte: passato, presente e futuro.


Comentarios


bottom of page