top of page
  • Immagine del redattoreGiulia

Tarocchi come forma di orientamento


Giulia Scandolara lettura dei tarocchi online

I tarocchi possono essere usati come una forma di orientamento nei momenti di difficoltà?

Assolutamente sì. La lettura dei tarocchi:


  • districa nodi

  • fa emergere le radici del problema

  • illumina la ragione per cui si è creata la tal situazione

  • mostra la soluzione

  • indica la strada, la scelta giusta da perseguire

 

Tarocchi: quando serve prendere una decisione

Nei momenti più delicati dovremmo poter contare su un alleato, così da fare le scelte più giuste per noi.


Ecco: per me, quell’alleato è il Tarot. Ma mi rendo conto che, parlando di Tarot, o tarocchi, molti hanno le idee confuse.


Giulia Scandolara lettura dei tarocchi online

Tarocchi: parti cambiando visione sul mazzo

Il mazzo di tarocchi è spesso visto come un oggetto folkloristico. Ecco perché, tutto il mio lavoro si concentra sul restituire ai tarocchi il loro giusto ruolo di guida. Sono uno strumento di orientamento.


In pochi sanno che lo stesso psichiatra Carl Jung usava proprio i tarocchi per orientare il suo intervento di aiuto durante le sedute di psichiatria (quando ancora, esser psichiatri, voleva dire mettere in contatto la persona col proprio inconscio e con la propria anima).


Tarocchi: li usava anche lo psichiatra Carl Jung

Perché aprire questa parentesi, parlando di Jung, aiuto, e tarocchi?

Perché, proprio questo strumento, usato con consapevolezza e con raffinati intenti, ben si sposa con l’inconscio delle persone, quando queste sono in difficoltà.


Le risposte dei tarocchi, quindi, non sono una forma di orientamento a caso. Ma l’orientamento per eccellenza, perché, il mazzo, per sincronicità, si connnette col profondo. E porta a galla messaggi da lì.


L'inconscio e i tarocchi: una connessione per immagini e sincronicità

Le immagini degli arcani – immagini che sono un mezzo privilegiato per comprendersi, giacché l’essere umano funziona proprio per immagini – sono la via per leggere in modo intimo il proprio inconscio (con tutti i suoi schemi e le sue traiettorie di vita).


Giulia Scandolara lettura dei tarocchi online

Tarocchi: mostrano subito ciò che va visto

La lettura dei tarocchi, nel suo rendere visibile l’invisibile, dirige subito la persona verso ciò che va visto e preso in considerazione.


Ma attenzione. Non bastano i tarocchi da soli, bensì serve una mediazione sapiente, capace di condurre per mano la persona che è intenta ad attraversare la propria “selva oscura”.


La lettura dei tarocchi è una signora consulenza

Nel suo portare a galla ciò che la persona non riesce a vedere, la lettura dei tarocchi mostra una forza e un’efficacia che sono esclusive di questa consulenza.


Se durante una consulenza psicologica la narrazione può far perdere di vista il cuore del problema (i clienti sono soliti aprire molte parentesi, tra ricordi, dialoghi e aspettative), nella lettura dei tarocchi tarologica, invece, viene meno tutto quella verbalizzazione che spesso porta lontano dal nocciolo della questione.


Nella lettura dei tarocchi, grazie alla forza delle immagini è subito chiaro dove occorre guardare, contestualmente alla domanda fatta.

Tarocchi: per guardare il problema dritto in faccia

I tarocchi – che sono un evoluto strumento di orientamento, ogni volta che siamo alle prese con scelte ardue – non ammettono si tergiversi.


I tarocchi vanno dritti al dunque: al cuore problema. Lo mostrano, lo illustrano, lo ritraggono, e lo definiscono con grande precisione.


Andare subito al centro della questione, senza perder tempo

Da questo preciso punto di partenza visivo, grazie al dialogo tarologico, e al completamento della stesa (laddove ci sono arcani a rovescio vanno aggiunte ulteriori carte) la persona può comprendere:


  • il quadro della situazione

  • il problema

  • la risoluzione

  • ciò che è bene fare per attuare la risoluzione del problema


Giulia Scandolara lettura dei tarocchi online

I tarocchi sono magici?

Per me sì: i tarocchi sono magici, ma non nel modo in cui si crede. Le soluzioni proposte dai tarocchi sono misurate e ben calibrate su ciò che la persona ha bisogno di capire o fare.


L’orientamento fornito dai tarocchi, a seguito della domanda (costruita insieme, a inizio consulenza) è un orientamento realistico, possibile e sensato per il consultante.


Fanno entrare in contatto con le tue immagini interiori

Sono magici, i tarocchi, perché orientano la persona a partire da un principio di realtà. Credo sia anche per  questo, che Jung li abbia fatti suoi. Perché non vi è nulla di più strabiliante della nostra realtà, con le sue sincronicità, per comprendere e smascherare i nostri meccanismi inconsci.


E non vi è nulla di più potente dell’entrare a contatto con le proprie immagini interiori. Quelle di cui abbiamo bisogno, per andare oltre l’ostacolo.


Giulia Scandolara - Tarologa professionista, Gestalt e Art Counselor




Comentários


bottom of page